Gastroscopia in sedazione a Roma

Presso la Casa di Cura Nuova Itor di Roma è presente un moderno servizio di endoscopia digestiva dove si realizzano esami di gastroscopia in sedazione al costo di 255 euro, comprensivo di una biopsia (oppure al costo di 420 euro, se si effettua anche una colonscopia in sedazione nella stessa seduta).

Prenota ora una gastroscopia a Roma

Cos’è e a cosa serve la gastroscopia

La gastroscopia è un esame diagnostico endoscopico che permette di osservare dall’interno la parte superiore dell’apparato digerente, cioè stomaco, esofago e duodeno. Con la gastroscopia, infatti, si introduce all’interno del corpo una sonda (gastroscopio) dotata di luce e telecamera, che permette di acquisire immagini nitide e dettagliate (soprattutto con macchinari di ultima generazione). Inoltre, è possibile anche introdurre strumenti utili a prelevare porzioni di tessuto (come una pinza). Essenzialmente, quindi, la gastroscopia serve a diagnosticare patologie dell’apparato digerente come ad esempio gastriti, ulcere e tumori, nonché altre malattie come ad esempio la celiachia.

Come si svolge la gastroscopia con sedazione profonda

La gastroscopia, dopo la sedazione profonda del paziente, prevede l’utilizzo del gastroscopio, che viene fatto passare dalla bocca. La sedazione serve proprio a evitare i fastidi di un esame che altrimenti potrebbe risultare molto invasivo. In questo modo, invece, il paziente non sente alcun disagio o dolore durante la gastroscopia. La procedura ha una durata variabile, a seconda dei quadri clinici e delle finalità, compresa tra i 15 e i 30 minuti.

Come prepararsi alla gastroscopia

L’unico accorgimento che è richiesto per prepararsi alla gastroscopia è il digiuno, e l’eventuale sospensione di farmaci inibitori della pompa protonica nei giorni antecedenti su indicazione medica. In particolare, è necessario astenersi dai cibi solidi nelle 12 ore precedenti l’esame e dai liquidi nelle 4 ore precedenti.

Quanto ci vuole a smaltire la sedazione e quali sono gli effetti collaterali

La sedazione in corso di gastroscopia viene effettua con farmaci che l’organismo riesce a smaltire rapidamente. Il paziente, infatti, viene dimesso dopo circa un’ora dall’esecuzione dell’esame. È tuttavia necessaria la presenza di un accompagnatore e rimanere a riposo per 12 ore, perché si potrebbe avvertire un senso di spossatezza e stordimento.

Prenota una gastroscopia